Vini

BRUNELLO DI MONTALCINO DOCG

è un vino visibilmente limpido con un colore rosso rubino brillante tendente al rosso granato. Ha una fragranza intensa, persistente, ampia ed eterea. È possibile riconoscere aromi di frutti di bosco, vaniglia leggera e marmellata. Al gusto Il vino ha un corpo armoniosamente elegante, vigoroso e sapido, con una lunga persistenza aromatica. Deve essere conservato bene: in una cantina fresca, ma soprattutto con una temperatura costante, al buio, senza rumori e odori; le bottiglie dovrebbero essere posizionate orizzontalmente. Il Brunello di Montalcino va servito in bicchieri di cristallo rotondi per raccogliere il bouquet armonioso. Va servito ad una temperatura di 18 ° C-20 ° C. Le bottiglie molto vecchie devono essere decantate per meglio ossigenarle e servire il vino nella sua totale purezza.

ROSSO DI MONTALCINO DOC

è un vino giovane che alla superba struttura unisce straordinarie caratteristiche di vivacità e freschezza. Il Rosso di Montalcino è armonioso, elegante, non troppo esigente, ma con un piacevole accompagnamento; ha un colore rubino, di forte intensità e sapore, si riconoscono profumi di frutta fresca. E consigliabile non conservarlo per troppo tempo. E un vino che preferisce essere bevuto, anche se può essere invecchiato. Va servito in bicchieri di cristallo per vini rossi ad una temperatura di circa 18 ° C.

STORIA

Nel 1980, il Brunello di Montalcino era tra i quattro vini denominati per la prima volta Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG). È un vino prodotto al 100% da sangiovese. Oggi è uno dei vini più famosi e costosi del mondo.

La Vendemia

La raccolta inizia dopo la metà di settembre o l'inizio di ottobre, quando l'uva raggiunge esattamente il punto di maturazione perfetto...

In Cantina

Le uve vengono scaricate direttamente in una macchina selezionatrice dove gli acini vengono delicatamente separate dagli steli...

Servire

Il Brunello di Montalcino va servito in bicchieri di cristallo dalla forma ampia, panciuta, denominati a tulipano largo...

La Vendemia

La raccolta inizia dopo la metà di settembre o l’inizio di ottobre, quando l’uva raggiunge esattamente il punto di maturazione perfetto. Per il nostro vino scegliamo solamente le migliori uve e prima della raccolta, durante la fase di crescita, selezioniamo solo alcuni dei grappoli. Le uve vengono raccolte a mano e selezionate anche in vigna, le migliori sono destinate alla produzione del Brunello, mentre il resto viene utilizzato per altri vini. I grappoli sono accuratamente collocati nelle scatole per evitare che vengano danneggiati e quindi caricati sui carrelli e trasportati in cantina.

In Cantina

Le uve vengono scaricate direttamente in una macchina selezionatrice dove gli acini vengono delicatamente separate dagli steli. Quindi, vengono posizionate su un tavolo di selezione in acciaio inossidabile dove qualsiasi acino difettoso e anche le più piccole impurità vengono rimosse manualmente. L’uva viene poi leggermente pressata e il mosto viene posto in acciaio inox per la fermentazione alcolica, che deve avvenire senza interruzione e senza variazione di temperatura per circa 10 – 12 giorni. Successivamente, il vino giovane rimane sulle bucce per diversi giorni per assorbire le migliori qualità possibili.

Il passo successivo è la fermentazione malolattica e a seguire tre mesi di travasi a intervalli di circa 50 giorni per rimuovere eventuali sedimenti rimanenti, a questo punto il vino è pronto per il lungo invecchiamento in botti di rovere di Slavonia per poi passare alla fase finale di affinamento in bottiglia.

Le uve vengono scaricate direttamente in una macchina selezionatrice dove gli acini vengono delicatamente separate dagli steli. Quindi, vengono posizionate su un tavolo di selezione in acciaio inossidabile dove qualsiasi acino difettoso e anche le più piccole impurità vengono rimosse manualmente. L’uva viene poi leggermente pressata e il mosto viene posto in acciaio inox per la fermentazione alcolica, che deve avvenire senza interruzione e senza variazione di temperatura per circa 10 – 12 giorni. Successivamente, il vino giovane rimane sulle bucce per diversi giorni per assorbire le migliori qualità possibili. Il passo successivo è la fermentazione malolattica e a seguire tre mesi di travasi a intervalli di circa 50 giorni per rimuovere eventuali sedimenti rimanenti, a questo punto il vino è pronto per il lungo invecchiamento in botti di rovere di Slavonia( 36 mesi per il Brunello di Montalcino, 12 mesi per il Rosso di Montalcino) per poi passare alla fase finale di affinamento in bottiglia.

Servire

Il Brunello di Montalcino va servito in bicchieri di cristallo dalla forma ampia, panciuta, denominati a tulipano largo, al fine di poterne cogliere il bouquet composito ed armonioso.La temperatura del vino deve superare i 18°. Intorno ai 20° – 22° il Brunello di Montalcino esprime il massimo degli aromi. Per annate di Brunello di Montalcino particolarmente antiche, dopo aver stappato la bottiglia e aver accertato che non vi siano difetti evidenti, alcuni enologi ritengono che sia necessario consentire un minimo di ossigenazione del vino.

Il più venduti

Rosso di Montalcino 2015

Rosso di Montalcino 2015 DOC è un vino giovane che alla superba struttura unisce straordinarie caratteristiche di vivacità e freschezza.

Brunello di Montalcino 2014

Brunello di Montalcino 2014 DOCG è un vino visibilmente limpido con un colore rosso rubino brillante tendente al rosso granato.

Brunello di Montalcino 2011

Brunello di Montalcino 2011 DOCG è un vino visibilmente limpido con un colore rosso rubino brillante tendente al rosso granato.

Scroll to top